BISCOTTI

Margherite di Stresa

“Dolcetti e biscotti preziosi” è il tema di Dicembre pensato per la rubrica l’Italia nel piatto che, come ormai ben sapete, ogni mese ci delizia con proposte sfiziose e tradizionali della cucina tipica regionale.

Questo mese la scelta della ricetta è stata un po’ sofferta perché in Piemonte i biscotti e dolcetti tipici sono tanti e tutti veramente particolari e deliziosi legati ognuno ad una vicenda storica.

Quelli che mi hanno conquistata particolarmente e di cui vorrei parlarvi sono le Margherite di Stresa.

Le Margherite di Stresa sono dei biscotti tipici di un piccolo comune di Stresa, in provincia di Verbano-Cusio-Ossola, creati nel 1857 da Pietro Antonio Bolongaro nella pasticceria di famiglia. Questi biscotti diventarono subito molto celebri fra i nobili piemontesi infatti il loro nome deriva da quello della regina Margherita che, all’epoca principessa, le furono dati in dono in occasione della sua prima comunione. Margherita rimase talmente entusiasta per il sapore delicato dei biscotti che, una volta salita al trono, ordinò che diventassero i dolci ufficiali da offrire al consueto ricevimento di ferragosto della Casa Reale.

Successivamente la produzione delle margherite si è diffusa, ma sono pochissimi i pasticceri stresani che possono vantarsi di realizzarle nel rispetto della tradizione: a mano, con la loro forma caratteristica, leggermente schiacciata al centro da una leggera pressione del pollice.

Quanto all’impasto il segreto sta nell’utilizzo del solo tuorlo che dev’essere sodo e passato al setaccio come una sorta di purea. È proprio questo particolare degli ingredienti che conferisce al biscotto quel gusto tipico e particolarmente delicato che si scioglie in bocca.

Print Recipe
Margherite di Stresa
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 15 minuti
Tempo Passivo 2 ore
Porzioni
biscotti
Ingredienti
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 15 minuti
Tempo Passivo 2 ore
Porzioni
biscotti
Ingredienti
Istruzioni
  1. Cuocete, meglio il giorno prima, le uova perfettamente sode.
  2. In una ciotola tagliate il burro (toglietelo mezz'oretta prima dal frigo) morbido a tocchetti, aggiungete lo zucchero a velo ben setacciato, i semini della bacca di vaniglia oppure la buccia grattugiata di mezzo limone, oppure se volete anche entrambi.
  3. Lavorate bene con l'impastatrice oppure con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo.
  4. Prelevate un piccola quantità di composto e lavoratelo in una ciotola con i tuorli passati al setaccio, poi uniteli al restante parte dell'impasto di burro e zucchero e amalgamate il tutto perfettamente.
  5. Setacciate le farine due volte e incorporatele all'impasto lavorandolo come una comune frolla e quindi giusto il tempo che la farina venga assorbita.
  6. Fate riposare l'impasto, coperto con pellicola, in frigo almeno 2 ore dopodiché, dopo averlo lavorato leggermente con le mani, stendetelo su un piano infarinato dello spessore di 1 cm e con una tagliabiscotto rotondo di circa 3/4 cm di diametro formate i vostri biscotti.
  7. Ponete i biscotti su una teglia ricoperta di carta forno e schiacciateli leggermente con un dito al centro per creare la tipica forma.
  8. Fate riposare in frigo una mezz'oretta, poi infornate a 180° C. per circa 15 minuti, finché non risulteranno leggermente dorati.
  9. Fate raffreddare e spolverizzate con abbondante zucchero a velo.
  10. Potete conservare le vostre margherite di Stresa all'interno di una scatola di latta.

Ed ora andiamo a scoprire le ricette delle altre regioni:

LiguriaCanestrelli di Arenzano (blog: Arbanella di basilico)
Valle d’Aosta: Baci di dama(blog: A casa di Vale)
Lombardia: Le Offelle di Parona(blog: Kucina di Kiara)
Trentino Alto AdigeRumkugeln (blog: Dolcemente Inventando)
Veneto: I Pevarini (blog: Il fior di cappero)
Friuli Venezia GiuliaS di Raveo  (Blog: That’s Amore)
Emilia RomagnaZuccherini bolognesi(blog: Zibaldone culinario)
AbruzzoMostaccioli abruzzesi (Blog: il mondo di Betty)
ToscanaBiscotti di Prato (blog: Acquacotta e fantasia)
Umbria: Tozzetti allo zafferano umbro (blog: Due amiche in cucina)
MarcheBeccute, i biscotti marchigiani con la farina di mais (blog: Forchetta e pennello)
Molise:  Ceppelliate di Trivento (blog: Donne pasticcione)
LazioTozzetti viterbesi con cioccolato e nocciole  (blog: Meri in cucina)
Puglia: Le intorchiate (blog: Breakfast da Donaflor)
Campania:  Biscotti amarena (blog: Fusilli al tegamino)
BasilicataI ficculi taralli dolci all’anice(blog: La lucana in cucina)
CalabriaI mastazzoli (blog: Il mondo di Rina)  
Sicilia: Reginelle Siciliane i biscotti al sesamo  (blog: Profumo di Sicilia
SardegnaPastissus  (blog: Dolci Tentazioni d’autore) 

17 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.