BRIOCHE,  LIEVITATI

Veneziane alla crema pasticcera

Le Veneziane alla crema sono soffici brioche di pasta lievitata ricoperte con crema e granella di zucchero che volevo fare da tempo.

Insieme ai croissant sono le mie brioche preferite e sono quei tipi di dolci che per la loro preparazione un po’ più elaborata non avrei mai pensato di poter realizzare. Ma come per tutte le cose basta metterci un po’ di voglia e di passione, così qualche giorno fa presa dall’ispirazione e approfittando del fatto che avevo della crema pasticcera in frigo da utilizzare, mi sono decisa.

La preparazione non è per nulla difficile a meno che non siate proprio a digiuno sull’argomento lievitati. L’impasto va preparato il giorno prima e lasciato in frigo tutta la notte, il giorno dopo va lasciato riposare a temperatura ambiente e poi dopo qualche giro di pieghe (vedi http://profumodilievito.blogspot.com/20 … ieghe.html) si formano le veneziane.

eccole!

La ricetta è della bravissima Paoletta del blog Anice e Cannella, ormai lei è il io punto di riferimento per questo tipo di preparazione, io ho solo sostituito la crema e ho utilizzato l’altra metà di impasto per realizzare delle brioche a forma di girelle farcite anch’esse con crema pasticcera.

Vi lascio alla ricetta, un abbraccio!

Print Recipe
Veneziane alla crema
Soffici brioche di pasta lievitata ricoperte con crema pasticcera
Piatto dolci, lievitati
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 60 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Tempo Passivo 12 ore circa
Porzioni
brioche circa
Ingredienti
Piatto dolci, lievitati
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 60 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Tempo Passivo 12 ore circa
Porzioni
brioche circa
Ingredienti
Istruzioni
  1. La sera prima impastate, aiutandovi con una planetaria o a mano, tutti gli ingredienti, partendo dalle farine, lo zucchero e il lievito di birra secco (se utilizzate quello fresco scioglietelo nel latte).
  2. Azionate la macchina e cominciate ad aggiungere le uova, gli aromi e il latte , impastate fino ad amalgamare gli ingredienti, ribaltate l'impasto se necessario.
  3. Aggiungete il sale e infine burro morbido tagliato a tocchetti. Il burro andrà aggiunto un pezzetto alla volta solo quando quello precedente è stato assorbito.
  4. Quando l'impasto si staccherà dalle pareti della ciotola e rimarrà attorcigliato intorno al gancio spegnete e con un tarocco date qualche piega nella ciotola, oppure trasferite l'impasto su una spianatoia leggermente infarinata e lavorate l'impasto per qualche secondo.
  5. Coprite con pellicola e fate lievitare per 50 minuti a temperatura ambiente, dopodiché riponete in frigo per 8 massimo 12 ore.
  6. Riprendete l'impasto al mattino e lasciate a temperatura ambiente per 1 ora.
  7. Poi trasferitelo su una spianatoia leggermente infarinata sgonfiatelo delicatamente e procedete con due giri di pieghe a tre.
  8. Lasciate riposare coperto circa 15-20 minuti poi spezzettate l'impasto in pezzi di circa 55-60 g l'uno.
  9. Formate delle palline ben strette sul fondo e ponetele su due teglie foderate di carta forno, copritele con pellicola e fate riposare fino al raddoppio.
  10. Spennellate la superficie con tuorlo sbattuto con 3 o 4 cucchiai di latte.
  11. Mettete la crema all'interno di un sac a poche con bocchetta liscia e disegnate delle spirali di crema pasticcera in superficie, cospargete con la granella di zucchero e cuocete a 180°C per circa 20-25 minuti o fino a doratura. All’uscita dal forno spolverate con zucchero a velo.
  12. Sformate, fate raffreddare e spolverizzate di zucchero a velo.
Recipe Notes

per le pieghe potete aiutarvi seguendo questo articolo http://profumodilievito.blogspot.com/2007/10/le-pieghe.html

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.