DOLCI AMERICANI,  DOLCI DELLE OCCASIONI

Red Velvet Cake

La Red Velvet Cake è un dolce delizioso e scenografico della pasticceria americana.

La prima volta che l’ho assaggiata è stata al social brunch di Sonia Peronaci ed è stato subito amore al primo morso.

La particolarità di questo dolce, oltre al suo colore rosso, è il gusto, leggermente acidulo dovuto alla farcitura della crema al formaggio, e la consistenza morbida dell’impasto nonostante l’assenza del lievito.

Il nome deriva appunto dal colore del pandispagna, rosso intenso, si narra che la ricetta risalga agli inizi del ‘900, quando veniva servita nel ristorante del The Waldorf Astoria Hotel. Torte simili alla Red Velvet esistevano già alla fine dell’800, e il colore scuro (e non rosso) era dovuto alla reazione del cacao a contatto con gli acidi della panna utilizzata.
Il dolce potrebbe essere una variante delle Chocolate Velvet e della Red Devil’s Food, note già negli anni ’20 fra le pasticcerie e le casalinghe del Sud degli Stati Uniti. In quegli anni la Adams Extract Company pubblicizzava nelle pasticcerie una torta dal colore rosso acceso preparata con i suoi prodotti per l’industria dolciaria, si trattava della Adams Red Velvet Cake, in onore del fondatore John Adams. Nella pubblicità veniva specificato che per realizzare quella torta era necessario acquistare il colorante Adams. La Red Velvet Cake si diffuse rapidamente in tutti gli Usa.
Vi lascio alla ricetta che ha come unica variante, rispetto alla ricetta orginale di Sonia, l’aggiunta della glassa che accentua maggiormante il colore rosso rendendo questo dolce ancor più goloso e spettacolare.

Red Velvet Cake

Print Recipe
Red Velvet Cake
Ingredienti per 2 stampi di 16 cm di diametro (4 strati) oppure 3 stampi di 20 cm (3 strati)
Cucina Americana
Tempo di preparazione 50 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
per la base
per il latticello
per la crema al formaggio
per la glassa
Cucina Americana
Tempo di preparazione 50 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
per la base
per il latticello
per la crema al formaggio
per la glassa
Istruzioni
per il latticello
  1. In una ciotola unite il latte, lo yogurt e il succo di limone, poi mescolate gli ingredienti e lasciateli riposare per 20 minuti.
per la base
  1. Nella ciotola della planetaria munita di gancio a foglia mettete il burro a temperatura ambiente insieme allo zucchero e lavorate il tutto fino a quando avrete ottenuto un composto soffice e spumoso: ci vorranno circa 10 minuti.
  2. Unite le uova, una alla volta, fino a che si saranno perfettamente incorporate, e continuate a mescolare fino a ottenere una crema omogenea.
  3. Aggiungete i semini interni del baccello di vaniglia e il colorante alimentare fino ad ottenere un colore rosso acceso e il latticello. Unite il cacao setacciato insieme alla farina e mescolate con una spatola delicatamente facendo attenzione a non smontare il composto.
  4. In una ciotolina a parte, versate l’aceto, il bicarbonato e mischiate il tutto con un cucchiaino: non appena si sarà formata la schiuma, aggiungetelo al composto; infine, unite anche il pizzico di sale.
  5. Imburrate e infarinate gli stampi di 16 cm, se volete ottenere 4 strati come nel mio caso, altrimenti di 20 cm e versate al loro interno l’impasto finale ottenuto.
  6. Cuocete in forno statico a 175° per 20 minuti circa. Verificate la cottura con uno stuzzicadenti.
  7. Una volta sfornate, lasciatele raffreddare completamente.
per la crema al formaggio
  1. In una ciotola capiente unite il mascarpone e il Philadelphia insieme allo zucchero a velo e lavorate il composto con un mestolo per ammorbidirlo e renderlo cremoso.
  2. Montate la panna e unitela poco alla volta alla crema di formaggio mescolando delicatamente, dal basso verso l’alto.
  3. Mettete la crema al formaggio in una sac-à-poche munita di bocchetta liscia di 1 cm e riponetela in frigorifero a riposare per circa 60 minuti.
per la glassa
  1. Spezzettate il cioccolato bianco e mttetelo in un boccale, tipo quello del mini pimer.
  2. In un pentolino scaldate la panna, quando sfiorerà il bollore versatela a filo su cioccolato e mixate fino ad ottenere un composto liscio e lucido. Aggiungete il colorante un po' alla volta fino ad ottenere un bel colore rosso e mixate nuovamente. Lasciate riposare. Lasciate riposare.
composizione del dolce
  1. Se avete utilizzato i tre stampi basterà pareggiare le basi affinché risultino tutte in piano, mentre se avete utilizzato i due stampi dovrete pareggiare anch'essi e tagliarli a metà ottenendo appunto 4 strati. Sbriciolate con le mani le eccedenze, vi serviranno per la decorazione .
  2. Mettete la prima base della torta su di un piatto da portata, distribuite sulla superficie uno strato di crema al formaggio e ripetete l’operazione fino a terminare le basi di torta.
  3. Con la crema avanzata, ricoprite interamente la torta e mettete in frigo per 30 minuti.
  4. Posizionate la torta su una griglia con sotto un vassoio e versate la glassa lentamente fino a ricoprire tutta la torta.
  5. Lasciate rassodare in frigo dopodichè decoratela cospargendo il perimetro con le briciole rosse tenute da parte, realizzando ciuffetti di panna montata e colorata al momento (o di crema al formaggio avanzata) e lamponi freschi.
Recipe Notes

Puotete conservare la Red velvet in frigorifero per circa 2 o 3 giorni chiusa in un contenitore ermetico. Puotete congelare le basi, una volta cotte e fatte raffreddare.

Red Velvet Cake

Red Velvet Cake

 

(Alcune informazioni citate sono tratte dal sito turismo.it)

Se desiderate non perdervi piccoli trucchetti e curiosità, vi aspetto sulla mia pagina instagram @fiordipistacchio nella sezione contenuti in evidenza, un abbraccio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.